Salute orale nei pazienti con Alzheimer

Tempo fa la Dott.ssa Antonella Lo Bianco e Marisa Davoli, sono intervenute nella conferenza dell' ASSOCIAZIONE ALZHEIMER DI ROMA dando il loro supporto medico/odontoiatrico rispondendo alle domande poste dai familiari e da coloro che sono a stretto contatto quotidiano con queste persone non in salute.

Periodicamente vi riporteremo le risposte alle domande più frequenti ricevute. 

Paziente anziana, allettata, non si alza. Come si possono lavare i denti?

Spazzolare senza acqua e senza dentifricio, aiutandosi con uno scovolino per i spazi piu' stretti, un po' alla volta, in maniera ripetitiva e quotidiana al fine di aumentare la collaborazione. Se la paziente riesce a mettersi in posizione seduta, fare piccoli sciacqui con il collutorio diluito (allo 0,20 di clorexidina). Qualora le gengive risultassero molto gonfie gli sciacqui possono essere fatti con collutorio assoluto ma per brevi periodi di tempo alternati intingendo lo stesso spazzolino e massaggiando le gengive

Come ci si puo' accorgere di qualche problematica orale piu' importante?

Dal fatto che potrebbe non mangiare o non aprire la bocca, in quel caso si potrebbe valutare sul posto il da farsi.

E' bene lavare la protesi 2 volte al giorno?

Lavare con spazzolino e dentifricio quando si mangia; le compresse per disinfettare invece sono preferibili ogni 2/3 giorni