Bruno Nardi

Osteopata

Sono osteopata dal 2002 (iscritto al Registro degli Osteopati Italiani, R:O:I:), incaricato di anatomia umana presso la scuoladi osteopatia “Cerdo” (www.cerdo.it”), docente di tecniche strutturali osteopatiche.

Svolgo attività libero­professionale presso 2 studi a Roma.

Con la dott.ssa Lo Bianco condivido il programma di prevenzione che pone in relazione malocclusioni e postura, sia nell'adulto che nel bambino. Infatti esiste un nesso tra le tensioni del distretto oro-facciale e la postura.

Il mio compito è valutare la forma del cranio del bambino e integrare la mia valutazione con gli altri specialisti, utilizzando tecniche osteopatiche, assolutamente indolori ed estremamente dolci.

Il cranio del neonato, che è composto da ossa membranose, può subire delle costrizioni che ne condizionano il normale sviluppo.Tali costrizioni possono avvenire al momento del parto, oppure nel corso della vita in seguito a traumi più o meno violenti (chi non ha mai battuto la testa da bambino?). Le conseguenze sono quasi sempre una postura scorretta e una serie di disturbi dolorosi.

Tra le varie forme che possono compromettere una postura corretta rientrano anche tutte le problematiche che riguardano la bocca: deglutizione, masticazione, fonazione. L'approccio moderno prevede l'integrazione multidisciplinare di diversi specialisti (Odontoiatra, Osteopata, Logopedista, ecc.) ognuno dei quali affronta il problema in maniera globale e in sinergia con gli altri.