La prima visita è un momento importante per iniziare bene il percorso di terapia e ottenere un risultato di qualità. In questo articolo vi spiego cosa bisogna fare per avere tutte le informazioni necessarie.

Questa attività è il fulcro dello studio Lo Bianco, perché serve a mantenere un perfetto stato di salute orale.

È bene sapere inoltre che la prevenzione costa 1/60 della terapia di cura.

Un  sorriso bianco non è sempre sinonimo di salute orale: questa va mantenuta con la prevenzione innanzitutto, che ci porterà fin da piccoli ad evitare carie e malocclusioni; avremo quindi, sorrisi sani e volendo potremo migliorarli, dove necessario, con uno sbiancamento dentale.

Con il passare degli anni i denti vanno incontro alla formazione di macchie interne allo smalto che ne alterano il colore. All'origine della loro formazione c'è l'utilizzo di cibi colorati, the, caffè, il fumo, i farmaci. Queste macchie sono impossibili da portare via con una normale pulizia fai da te.

È una metodica di analgesia sedativa molto utile in odontoiatria. Essa consente infatti di poter curare un paziente in completo relax, pur mantenendolo sveglio, collaborante e capace di eseguire alle richieste.

Negli Stati Uniti e in Canada è presente pressoché in tutti gli studi odontoiatrici, ma in Italia la sua diffusione è ancora scarsa.

Le malattie che possono interessare il supporto (parodonto) sono le gengiviti, che colpiscono i tessuti marginali e le parodontiti che danneggiano anche osso e legamento parodontale (formazione delle cosiddette tasche), che nello stato più avanzato noto ai più con il termine di "piorrea", può portare alla perdita prematura di elementi dentali sani.

​Si occupa del trattamento della parte interna del dente, la polpa, che contiene i vasi sanguigni, i nervi e una parte cellulare.

Si effettua quando  la vitalità del dente si danneggia a causa di un trauma o di una carie profonda.

Rientrano in questi trattamenti le otturazioni o le ricostruzioni delle porzioni di denti mancanti per traumi o molto più frequentemente per carie.

Questa infatti colpisce il 90% della popolazione mondiale ed ha un'origine infettiva (da un batterio che produce acido) e multifattoriale.

La chirurgia orale riguarda i residui radicolari o gli elementi dentari non più recuperabili, i denti del giudizio che necessitano estrazione, denti inclusi, chirurgia  applicata all'ortodonzia.

Si eseguono anche interventi di "rigenerazione ossea" per restituire un sostegno più affidabile a quei denti che sono resi instabili dalle paradontiti.

Con le moderne tecniche implanto­protesiche è ormai possibile restituire alla bocca dei denti fissi: il posizionamento di piccole radici in titanio puo' infatti consentire la sostituzione del dente singolo, ponti di piu' elementi, fino alla riabilitazione di un'arcata completa.

Mediante questa tecnica è possibile perfino l'ancoraggio di una protesi mobile.

Pagina 1 di 2

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo